Feed RSS di Generazione Internet iscritti

Guida alla pulizia del registro di Windows, con Auslogics Registry Cleaner, per aumentare le prestazioni del computer

Auslogics Registry Cleaner

Auslogics Registry Cleaner è un nuovo software gratuito che vi consente di mantenere pulito il registro di Windows per ottenere le massime prestazioni dal vostro computer: esso si preoccupa di riparare errori e di rimuovere voci non valide oppure obsolete. Potrete eseguire le stesse operazioni che si possono effettuare con un software a pagamento: in questo articolo troverete una guida base all’utilizzo per i meno esperti.

Auslogics Registry Cleaner si differenzia dagli altri concorrenti gratuiti per il semplice fatto che non si limita a segnalarvi gli errori presenti nel registro di Windows, ma permette anche di avviare procedure per la loro riparazione. Mantenere il registro pulito sicuramente contribuisce all’aumento delle performances del proprio PC.

Per chi non fosse molto esperto, ecco alcune linee guida da seguire.

1. Scaricare e installare Auslogics Registry Cleaner sul proprio computer. Al termine dell’installazione vi consigliamo di avviare almeno una scansione veloce del registro di Windows: basta selezionare “Start quick registry scan (recommended)” e cliccare “Next“.

Auslogics Registry Cleaner - Scansione veloce del registro

2. Attendere il completamento dell’operazione e il caricamento della finestra successiva, dove verranno segnalati tutti i problemi individuati. Nel PC che abbiamo utilizzato per il nostro test, il software ha individuato 680 problemi, di vario genere. Eccoli suddivisi in categorie:

  • File Associations – voci di registro che si riferiscono ad associazioni invalide per determinati tipi di file. A titolo esemplificativo, se non avete installato Microsoft Office, nel registro di Windows esiste di default l’inutile associazione relativa ai files .doc;
  • Font – voci di registro che si riferiscono a fonts non esistenti;
  • File Extensions – voci di registro inutilizzate o vuote;
  • Add and Remove Software – chiavi di registro che si riferiscono ad elementi (file e cartelle) mancanti derivanti dalla rimozione di software dal PC;
  • Startup – chiavi di registro che si riferiscono a files mancanti per le operazioni di avvio;
  • Application Paths – chiavi di registro che si riferiscono a percorsi invalidi relativi alle applicazioni;
  • History Lists – voci di registro che si riferiscono a file mancanti, come alcuni file temporanei;
  • Application Events – voci di registro che si riferiscono a file mancanti;
  • Shortcuts – voci di registro che si riferiscono a collegamenti non funzionanti;
  • Firewall – voci di registro che si riferiscono ad inutili regole per il firewall (nel caso in cui, ad esempio, abbiate rimosso un programma che richiedeva l’aggiunta manuale di una regola al firewall);
  • Internet – voci di registro che si riferiscono, ad esempio, a classi invalide.

Auslogics Registry Cleaner - Problemi

3. Cliccare “View detailed results (advanced users)” per controllare nel dettaglio tutte le voci del registro che verranno rimosse. Se avete dubbi su qualche voce, deselezionare e documentarsi!

4. Assicurarsi che il box accanto a “Backup registry keys before removing” sia selezionato: questo permette di effettuare una copia di tutte le chiavi di registro individuate da ARC e che verranno rimosse. Se qualcosa dovesse andar storto, potrete ripristinare tranquillamente la configurazione di partenza e procedere alla rimozione dei problemi escludendo alcune voci.

5. Cliccare “Fix” per procedere alla risoluzione dei problemi e attendere il completamento dell’operazione.

6. Nella nuova schermata otterrete un resoconto sull’aumento delle prestazioni del sistema: cliccare “Display Report” per visualizzare il dettaglio delle operazioni eseguite. Probabilmente non verranno rimosse tutte le voci selezionate, alcune potrebbero essere bloccate (le potete individuare nel report, contrassegnate da “locked”). In questo caso vi consigliamo di documentarvi sul Web per sbloccare tali voci.

Auslogics Registry Cleaner - Fine

Auslogics Registry Cleaner è compatibile con Windows 2000, 2003, XP, Vista e persino Windows 7, comprese le versioni a 64-bit.

Attenzione: nonostante ARC preveda una funzionalità di backup delle voci di registro, per maggiore sicurezza vi consigliamo di creare un punto di ripristino di Windows prima di utilizzare il software. In questo modo avrete la certezza di poter ritornare alla situazione di partenza se qualcosa dovesse andare storto. Per creare un punto di rispristino:

  • (in Windows XP) menù “Start – Tutti i programmi – Accessori – Utilità di sistema” e selezionare “Ripristino configurazione di sistema“;
  • (in Windows Vista) accedere al Pannello di controllo e, nella sezione di sinistra (in basso), selezionare “Creare un punto di ripristino“.

Link | Auslogics Registry Cleaner

Download Auslogics Registry Cleaner (1,76 MB)

Download

Altri articoli che ti potrebbero interessare:

4 Commenti

  1. Omar on 18 marzo 2009

    Grazie per la segnalazione, sembra un bel software. Ora lo userò. Ciao.

  2. Generazione Internet on 18 marzo 2009

    @Omar: sicuramente è un software utile, bisogna solo stare attenti a non creare danni (se si hanno dubbi su qualche voce di registro, meglio documentarsi prima di cancellarla!). Buon proseguimento! ;)

  3. duc bui on 2 luglio 2010

    E MOLTO PIACERE E UTILE,GRAZIE

  4. Federico on 13 febbraio 2015

    non mi è chiaro se sia stato questo o bootspeed (che viene richiesto se instalalre in fase di installazione) a continuare a cambiarmi le impostazioni di ricerca mettendomi su yahoo continuamente. Il mio antimalware mi ha segnalato inoltre un sacco di adwares…fa di tutto per disinstallarsi e sembra quasi che rallenti apposta per farti attivare (a pagamento) le fuziooni di booting. Non mi è piaciuta per niente la politica commerciale che c’è dietro…troppo aggressiva.

Lascia il tuo commento