Feed RSS di Generazione Internet iscritti

Aggiornamento Fisco e dichiarazione profitti Google AdSense (articolo di MaterNewMedia e Tax-Appeal)

Google AdSense

Alcuni giorni fa vi avevo proposto un articolo il cui obiettivo era portare il lettore alla riflessione su un tema particolarmente delicato, ovvero Fisco e dichiarazione profitti Google AdSense (e altri programmi di affiliazione): ebbene, oggi voglio segnalarvi due links che potranno aiutarvi a chiarire bene la questione:

  • Tax-Appeal (Elena Trombetta, Ragioniere Commercialista) – AdSense per i privati (che non guadagnano tanto) – ho apprezzato anche l’impegno di Elena Trombetta, che ha svolto una piccola ricerca e ne ha condiviso i risultati pubblicandoli sul suo blog (il link proposto vi porterà alla “prima puntata“)

Di seguito voglio riportare un estratto dell’articolo di MaterNewMedia, ovvero il riassunto delle operazioni da eseguire per mettere in regola la propria attività online:

“Se vuoi iniziare un’attività online, per esempio come editore indipendente, dovrai avere a che fare con (in ordine di apparizione):

  1. Agenzia delle Entrate per aprire la partita IVA (sportelli apertura partita IVA), entro 30 giorni dall’inizio attività;
  2. Camera di Commercio per iscriversi come impresa (sportelli
    iscrizione nuova impresa), entro 30 giorni dall’apertura partita IVA. Individua bene il codice di attività, su quello poi verranno applicati gli studi di settore;
  3. Comune della sede, solo se tramite internet vendi beni materiali (ufficio
    autorizzazioni e licenze commerciali ex Bassanini) almeno 30 giorni prima di fare la prima vendita. Se invece offri solo servizi (o beni immateriali a questo fine equiparati ai servizi) oggi alcuni Comuni affermano che non è necessario;
  4. Inps (o altra cassa previdenziale) entro 30 giorni dalla prima fattura.”

Spero, con questo aggiornamento, di avervi aiutato a capire meglio la tematica in questione e vi invito a seguire le indicazioni proposte dagli articoli segnalati: ovviamente, per informazioni dettagliate riguardanti la propria persona, è bene rivolgersi al proprio commericialista.

Altri articoli che ti potrebbero interessare:

8 Commenti

  1. Sbronzo di Riace on 20 gennaio 2008

    tutto chiaro ma rimane sempre il dubbio, uno apre una partita Iva oppure lo mette nei redditi diversi?

    Il dilemma è sempre quello.

  2. Sbronzo di Riace on 20 gennaio 2008

    Solito problema dei captcha, io non vedo l’immagine quando la piattaforma mi chiede di inserire i captcha per sbloccare l’antispam

  3. Generazione Internet on 20 gennaio 2008

    Questo dipende dalla situazione specifica: purtroppo, per informazioni dettagliate sulla propria posizione, ci si deve rivolgere ad un commercialista.

  4. Generazione Internet on 21 gennaio 2008

    @Sbronzo di Riace: in realtà non utilizzo un plugin antispam che richieda i captcha…quindi mi sembra strano che la piattaforma ti chieda di inserirli; purtroppo il tempo non è mai abbastanza e quindi devo ancora lavorare agli strumenti antispam, ma terrò presente la tua segnalazione: comunque non ti preoccupare, se i tuoi commenti finiscono in moderazione, te li approvo al più presto :)

  5. Sbronzo di Riace on 21 gennaio 2008

    Se non usi plugin antispam chi è che mi chiede i captcha?

  6. Anonimo on 21 gennaio 2008

    Mi pare che usi spam karma, in fondo alla pagina c’è scritto:

    This blog is protected by Dave’s Spam Karma 2: 73 Spams eaten and counting…

    vediamo se mi blocca anche questo commento

  7. Generazione Internet on 22 gennaio 2008

    Utilizzo SpamKarma e akismet, ma anche dei plugins per i commenti…sinceramente non mi ero mai accorto che venisse utilizzato il captcha, anche perchè quando ho effettuato le prove, non mi veniva mai richiesto…anche da anonimo…in teoria comunque, entro questa settimana, dovrei sistemare il tutto :) Grazie per le segnalazioni.

  8. [...] Aggiornamento: Fisco dichiarazione profitti Google AdSense (articolo di MaterNewMedia e Tax-Appeal) [...]

Lascia il tuo commento