Feed RSS di Generazione Internet iscritti

Come incrementare la velocità di Windows Vista in 10 mosse

Incremento velocità windows Vista in 10 mosse

Tra tutte le liste di trucchi per ottimizzare Windows Vista, vi segnalo un’ottimo post su BlogVista, il quale presenta 10 possibili soluzioni:

1. Fermare la ricerca di indicizzazione automatica di Windows;

2. Fermare la compressione remota differenziale;

3. Windows Defender, ma difende poco;

4. Fermare la deframmentazione automatica del disco;

5. Aggiungi una penna USB da 2 GB o più per godere dei vantaggi del Windows Ready Boost (Memoria Cache addizionale);

6. Disattiva l’ibernazione di Windows;

7. Blocca il ripristino del sistema;

8. Disabilitare l’UAC;

9. Disabilita i servizi di Windows in eccesso che si autolanciano all’avvio;

10. Disabilita le caratteristiche di Windows in eccesso.

Consiglio caldamente di riflettere attentamente sulla disattivazione di alcuni servizi quali, per esempio, l’ibernazione di Windows o la deframmentazione automatica del disco: è giusto ottimizzare Windows, ma sempre tenendo conto delle nostre esigenze!

Link: Ottimizzare Vista in 10 mosse

Altri articoli che ti potrebbero interessare:

7 Commenti

  1. eric on 23 ottobre 2008

    ma perche si devono sempre sentire ste gran cazzate….. vista fa lasciato cosi com’e e non si hanno mai problemi… le uniche cose buone di questa suddetta guida sono i punti 5 e 9 il resto non si deve toccare.

  2. Generazione Internet on 23 ottobre 2008

    @eric: per chi non utilizza abitualmente determinate funzionalità di Windows, non vedo perchè non possa decidere di disabilitarle (anche temporanemante) per cercare di velocizzare il sistema. Ognuno poi è libero di fare ciò che vuole. ;)

  3. eric on 23 ottobre 2008

    e allora tanto vale tenersi xp. quando i miei ex colleghi (e io) della programmazione/sviluppo microsoft sentiamo queste cose ci mettiamo a ridere!! cmq ognuno e libero di fare quello che vuole, se vista e stato fatto cosi un motivo ci sara.

  4. Generazione Internet on 23 ottobre 2008

    @eric: non per essere polemici, ma per chi non ha potuto scegliere Windows Xp su un nuovo portatile e per chi il downgrade a XP sembrava una rottura, credo abbia il “diritto” di disattivare alcuni servizi di Vista, soprattutto se non li utilizza affatto.

    Se invece di ridere, tu ed i tuoi ex colleghi Microsoft, cercaste di apportare il vostro contributo con consigli validi per ottimizzare Vista su delle macchine che a mala pena lo reggono, ne saremmo felici tutti!

    P.S. Se c’è qualcuno che si mette a pensare a qualche trucchetto per velocizzare il sistema, evidentemente significa che qualche “problema” esiste. Sono sicuramente d’accordo sul fatto che sia meglio selezionare con criterio i vari metodi proposti… ciò è stato ben evidenziato nell’articolo stesso.

  5. Ro on 13 marzo 2009

    10 mosse del tutto stupide che servono appunto a mantenere un pc sicuro e pulito!!

  6. marco da roma on 28 marzo 2009

    Vorrei rispondere ai programmatori/sviluppatori microsoft che ridono di una problematica non indifferente: vista è un sistema che rchiede risorse enormi (contrariamente quanto pubblicizzato prima del sua uscita) e che è imposto (pensate all’acquiso dei notebook). Il downgrade a XP è una spesa aggiuntiva spesso e non c’è niente di male nel tentare di ottimizzare il sistema per farlo utilizzae con hardware meno prestanti. Faccionotare infine che vista riesc a rallentare anche sistemi dal core con 3gb di ram ed era nato con premesse ben diverse (bugie di marketing?) forse per un progetto molto pi inadeguato e fallimentare rispetto alle atese. Saluti.

  7. Alessandro on 2 maggio 2009

    evidentemente in microsoft ci sono parecchi fannulloni hanno creato vista e adesso c’è già windows7 alla faccia del sistema operativo del futuro come veniva strombazzato all’inizio…ce le ha tutte succhia un sacco di risorse ha un sacco e una sporta di difetti è poco compatibile e ripeto ha solo un mucchio di grafica che serve a scimmiottare mac…ma non è un mac una differenza non da poco :D

Lascia il tuo commento